Antonio Messina : La prudenza non è mai troppa… “Baratto Amministrativo”

messina con fasciaAntonio Messina sindaco: La prudenza avuta dall’Amministrazione Comunale di Villa San Giovanni nell’approvazione delle norme regolamentari del c.d. “baratto amministrativo” trova adeguato riscontro anche da parte dei giudici contabili della Corte dei Conti.
Ed infatti, per la prima volta, per il giudici contabili della Corte dei Conti Emiia Romagna dopo la nascita del baratto amministrativo previsto con il decreto “sblocca Italia” che prevede uno sconto sulle tasse locali, in cambio di manodopera e servizi utili alla città e alla collettività, questa pratica deve avvenire entro precisi limiti per non correre “il pericolo di pesare sui bilanci pubblici: la riduzione delle imposte non si può applicare su debiti pregressi e ci deve essere una stretta corrispondenza tra il tipo di lavoro socialmente utile prestato e il tributo da tagliare”.

Una posizione questa che ricalca quella espressa dall’Istituto per la finanza e l’economia locale dell’Anci, che in un primo approfondimento sul baratto amministrativo aveva escluso la possibilità di usarlo a favore di chi non era riuscito a pagare la tasse in passato.
In passato si era parlato di ritardi dell’Amministrazione Villese nel recepire uno strumento così importante voluto dal Governo Centrale.
Oggi abbiamo contezza che la prudenza avuta rispetto ad uno strumento, il cui fine ultimo appare assolutamente positivo ma le cui implicazioni devono essere attentamente valutate, era assolutamente legittima e pertanto sarebbe auspicabile che prima di dare giudizi affrettati sull’azione amministrativa dell’attuale squadra di governo dell’Ente ci si documenti e si conoscano le reali implicazioni che ogni singola scelta può determinare.

I commenti sono chiusi.