Centauro salvato dal Dott. Cotroneo S. e dal sovrintendente Donnarumma P. della Polstrada.

Reggio Calabria

Avrebbe potuto avere ben più gravi conseguenze, l’incidente che si è registrato attorno alle 19 lungo la carreggiata Sud dell’autostrada, tra gli svincoli di Gallico e Reggio Porto, se non fosse stato per l’eroico intervento di ben due speciali “angeli custodi”, entrambi ad anteporre alla propria incolumità, quella di un giovane che ha rischiato seriamente di compromettere la propria.
Protagonisti il Dott. Cotroneo Salvatore noto medico di Villa San Govanni e un sovrintendente, Pasquale Donnarumma, della sezione di Villa San Giovanni della Polstrada, libero da servizio. Quest’ultimo a mettere di traverso la propria auto, nel tentativo di evitare che altri mezzi nel sopraggiungere potessero travolgere un giovane centauro, finito sull’asfalto dopo essersi scontrato, per cause ancora in corso d’accertamento, con una Fiat Panda, a quanto pare, fermatasi in carreggiata per un’avaria.
Altrettanto ha fatto il Dott. Cotroneo Salvatore, il quale nel mettere a rischio la propria vita non si è sottratto al proprio dovere: salvare un’altra vita umana. È stato proprio lui, prima dell’arrivo dei soccorsi, a prestare le prime cure mediche. Ha fermato la sua auto e messo le quattro frecce per segnalare la grave situazione che poco prima si è presentata ai suoi occhi. Manovra contestualmente eseguita dal sovrintendente Donnarumma, in attesa giungessero sul posto i colleghi della Polizia Stradale, a provvedere alla luce della sua esperienza, a rallentare il traffico ed evitando così ulteriori problemi alle persone rimaste coinvolte nell’incidente.
Il giovane centauro in sella al proprio scooter, per cause ancora in corso d’accertamento come detto, è andato a impattare contro il mezzo rimasto in avaria. L’impatto è stato tale da far sbalzare di sella il malcapitato, con il rischio anche che un’altro mezzo potesse travolgerlo. L’arrivo del medico soccorritore, è stato provvidenziale, quanto miracoloso, così come quello dell’agente libero da servizio. In quella circostanza ha prevalso in entrambi il senso del dovere e nonostante le precarie condizioni di visibilità, visto l’ora, alquanto limitate.
Scesi dai rispettivi mezzi hanno subito provveduto a soccorrere il centauro. Il medico, indossati guanti in lattice, ha sganciato il laccio del casco ed effettuato una manovra tale da evitare un eventuale soffocamento al malcapitato, alle prese con brutte ferite. Nel frattempo sono sopraggiunti i soccorsi: i vigili del fuoco, due pattuglie della Stradale di Villa San Giovanni, diretta dal comandante Biagio Calderone, il 118 e squadre ANAS.
Un gesto encomiabile da parte sia del coraggioso Dott. Cotroneo Salvatore che dell’altrettanto eroico sovrintendente, all’insegna di quello spirito di servizio che non viene mai meno e che rende ancora più vicine ai cittadini, sia le forze dell’ordine, ma anche una sanità che altri vorrebbero dipingere a tutti i costi come “malata”.

tratto da ReggioTV News Francesco Chindemi

Associazione Nazionale Azione Sociale approda a Villa G. Giovanni (RC)

foto-a-meta
il direttivo

Da qualche mese è stata costituita a Villa San Giovanni l’Associazione Nazionale Azione Sociale (A.N.A.S.) di volontariato “Solidarietà e Cultura”, che si ispira ai principi di solidarietà sociale e si prefigge la finalità di intrattenere, informare e soprattutto aiutare chi, sul territorio di Villa San Giovanni e non, vive un momento di difficoltà. L’Associazione svolge la propria attività anche per favorire opportunità d’inserimento, aggregazione e socializzazione dei giovani e delle persone anziane, per contribuire alla diffusione di serio e costruttivo rapporto con le istituzioni, la società civile e tutta la cittadinanza. La macchina organizzativa dell’associazione, corredata da soci di ogni età e di diverse professionalità, è composta dal Presidente Francesco Cotroneo, dal Vicepresidente Gaetano Bevacqua, dal Segretario Francesca Loria, dal responsabile degli eventi Davide Licandro ed il tesoriere Lorenzo Micari. Tutti hanno dimostrato quanto stia loro a cuore il perseguimento di obiettivi sociali sul territorio Villese e non:” con A.N.A.S. abbiamo una grande macchina per fare della solidarietà e continueremo sempre a farlo”. A.N.A.S., realtà sociale in via di sviluppo anche sul nostro territorio, segue le linee guida della direzione Nazionale, mediante attività culturali, sportive, di integrazione e di solidarietà sociale, tutela dell’ambiente ed interventi di protezione civile anche in collaborazione con organi ed Istituzioni dello Stato. Tra i vari progetti, il perseguimento di attività educative, assistenziali, sportive, ricreative, sportello ascolto, mediazione culturale, convegni, ricerca, promozione del turismo sociale, promozione e formazione professionale dei giovani e dei lavoratori e, specificatamente, alta formazione, formazione apprendistato e progettazione FSE.

A tale scopo, la sede zonale di Villa San Giovanni (RC), diventerà periodicamente punto d’incontro con i cittadini su temi culturali e sociali. Per l’avvenire si sta già attivando ad una programmazione di attività che andrà a sviluppare dei progetti che si prefiggono di intervenire in un segmento del sociale in cui si sono ravvisati importanti bisogni, resi più evidenti dal perdurare della crisi economica. Già in questi mesi, l’ANAS di zona, grazie anche alla partecipazione degli studenti del liceo “Nostro-Repaci” e Alberghiero di Villa San Giovanni, presso i supermercati del territorio, ha svolto una raccolta alimentare con cui si è stato possibile aiutare 39 famiglie in gravi difficoltà economiche. Nel frattempo hanno organizzato una serata di beneficenza presso un noto locale della città recuperando fondi per eventuali altre azioni di fabbisogno sociale.

Incredibile a Villa San Giovanni (RC): grosso tir si ribalta nella rampa dello svincolo autostradale.

Grosso tir si ribalta nella rampa dello svincolo autostradale.

Brutto incidente stradale stamattina, poco prima delle 09:30, nella rampa dello svincolo autostradale in uscita dall’A3 Salerno-Reggio Calabria a Villa San Giovanni, nel tratto che conduce agli imbarchi dei traghetti per la Sicilia ed è quindi quotidianamente molto trafficato dai mezzi pesanti: un grosso tir si è ribaltato autonomamente. Sul posto è immediatamente intervenuta la polizia stradale, successivamente è giunta un’ambulanza ma fortunatamente non ci sono feriti gravi. Il traffico è scorrevole e viene gestito bene dagli agenti della polizia.

camion3-php camion4

Campo Calabro, litiga e lo aggredisce a colpi di zappa: arrestato

I Carabinieri della Stazione di Campo Calabro (RC), hanno tratto in arresto in flagranza di reato per lesioni personali aggravate Mariano Scopelliti, di 77 anni, del luogo, già noto alle forze dell’ordine.

Nei fatti, l’uomo, a seguito di un litigio per futili motivi con altra persona, la colpiva dopo averla più volte minaccata di morte, con una zappa da campagna provocandole delle lesioni personali, per le quali è stato necessario l’intervento del personale del “118”, il quale accompagnava il malcapitato dapprima presso l’ospedale “Scillesi D’America” e, successivamente, presso il nosocomio “Grande Ospedale Metropolitano Bianchi-Melacrino-Morelli” di Reggio Calabria per ulteriori accertamenti.

L’arma del delitto prontamente recuperata dai Carabinieri, è stata sottoposta a sequestro penale.

L’arrestato dopo le formalità di rito, è stato ristretto al regime degli arresti domiciliari presso la propria abitazione residenza in attesa della celebrazione del giudizio direttissimo, come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria.

Scoperto falso invalido a Villa San Giovanni. Denunciato per truffa.

La Tenenza della Guardia di Finanza di Villa San Giovanni nel corso di un’attività investigativa in materia di provvidenze erogate da Enti previdenziali ed assistenziali ha scoperto un falso invalido riconosciuto affetto da “Distrofia muscolare progressiva”, per la quale percepiva, dal 1987, per le gravi condizioni documentate, pensione di  invalidità civile ed indennità di accompagnamento.
Il falso invalido, è stato scoperto a Reggio Calabria dai finanzieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria che, dopo aver assunto informazioni presso l’I.N.P.S. e le Aziende Sanitarie Locali del territorio, hanno avviato accertamenti sul suo conto, sottoponendolo a continua osservazione.
I numerosi pedinamenti, regolarmente filmati dalle Fiamme Gialle della Tenenza di Villa San Giovanni, hanno evidenziato una situazione completamente diversa dal quadro clinico prospettato, desumibile dalla documentazione sanitaria.
In effetti, le sue capacità di deambulare senza accompagnatore non erano così compromesse. I video lo riprendono in situazioni che inequivocabilmente dimostrano come il soggetto sia autonomo nelle normali attività quotidiane e perfettamente in grado di svolgere le mansioni giornalmente demandate ed in grado di passeggiare e correre per le vie delle cittadine in cui si è recato.
Il “falso invalido” è stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Reggio Calabria per truffa aggravata ai danni dello Stato e dovrà ora restituire all’I.N.P.S. circa 65 mila euro, quale somma percepita indebitamente.
La Procura della Repubblica di Reggio Calabria ha anche disposto il sequestro dei conti correnti e l’immediato blocco della pensione di invalidità. –
See more at: http://www.strill.it/citta/2016/04/scoperto-falso-invalido-a-reggio-denunciato-per-truffa-aggravata-e-continuata/#sthash.1a8suj8V.dpuf

La Sorical lascia l’acquedotto di Villa S.Giovanni in totale abbandono…

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa breve segnalazione in merito al degrado della zona dell’acquedotto di Villa San Giovanni:

Immagine
Acquedotto – Vista da Pulito
acquedotto
Vista da Pulito.

Vogliamo segnalare la mancanza di manutenzione nella zona dell’acquedotto di Villa San Giovanni (RC) dove, come documentano le foto allegate, alla presente il degrado e la carenza di interventi sono evidenti. Le autorità competenti “SORICAL” considerato che la zona rappresenta un biglietto da visita d’ingresso alla città dovrebbero programmare più interventi annuali.

acquedotto1
06 Aprile 2016

Adesso l’intervento urge per eliminare il degrado esistente anche in condiderazione dell’arrivo delle giornate afose che favoriscono la proliferazione di insetti e animali vari che potrebbero trovare rifugio. acquedotto

Auspichiamo un tempestivo intervento in quanto pensiamo che il decoro non sia un elemento di secondaria importanza; pertanto sollecitiamo il nostro  Assessore Micari Lorenzo a far intevenire celeremente chi di competenza e titolato ad eseguire i lavori di pulizia.

acquedotto2

 

acquedotto3 acquedotto4

Auto in fiamme della compagna del Dott.Oriente Salvatore.

Villa San Giovanni 07 Marzo 2016, ieri notte è stata vittima di un atto doloso la compagna del Dott. Oriente Salvatore nelle vicinanze della sua abitazione veniva incendiata l’auto di proprietà della stessa.
Le indagini restano in corso di accertamento per stabilire se di intimidazione si tratta, se è legata all’attività professionale nell’ambito scolastico della compagna del dottore Oriente, oppure o all’attività professionale svolta dallo stesso all’Osservatorio Salute e Ambiente?
Pertanto il dott. Oriente Salvatore indignato dell’atto in se stesso ed amareggiato esprime un’amara considerazione, prima che il silenzio omertoso, tanto caro nelle nostre contrade, cancelli un crimine compiuto contro professionisti che lavorano da sempre con sacrificio e abnegazione. “Ora se questa è la reazione animalesca di qualcuno che nell’ambito scolastico (maestra alla primaria) ha qualcosa da ridire nei suoi confronti allora non c’è nulla da discutere, perché sarebbe un ritorno all’era barbarica, ma se deve essere un atto vandalico trasversale per colpire la mia persona ed intimorirmi, per non proseguire nella battaglia intrapresa per la tutela della salute dei miei concittadini, sono costretto, per tutelare l’incolumità della mia famiglia a rinunciare ad ogni incarico istituzionale. Una società che non protegge i suoi figli non può dirsi libera.”

Al dott. Oriente e alla signora Graziella va la nostra piena solidarietà.

Tratto da https://villaedintorni.wordpress.com/2016/03/07/villa-in-fiamme-lauto-della-compagna-delloncologo-oriente-maestra-alla-primaria-il-medico-pensa-alle-dimissioni-dallosservatorio-salute-e-ambiente/