Centauro salvato dal Dott. Cotroneo S. e dal sovrintendente Donnarumma P. della Polstrada.

Reggio Calabria

Avrebbe potuto avere ben più gravi conseguenze, l’incidente che si è registrato attorno alle 19 lungo la carreggiata Sud dell’autostrada, tra gli svincoli di Gallico e Reggio Porto, se non fosse stato per l’eroico intervento di ben due speciali “angeli custodi”, entrambi ad anteporre alla propria incolumità, quella di un giovane che ha rischiato seriamente di compromettere la propria.
Protagonisti il Dott. Cotroneo Salvatore noto medico di Villa San Govanni e un sovrintendente, Pasquale Donnarumma, della sezione di Villa San Giovanni della Polstrada, libero da servizio. Quest’ultimo a mettere di traverso la propria auto, nel tentativo di evitare che altri mezzi nel sopraggiungere potessero travolgere un giovane centauro, finito sull’asfalto dopo essersi scontrato, per cause ancora in corso d’accertamento, con una Fiat Panda, a quanto pare, fermatasi in carreggiata per un’avaria.
Altrettanto ha fatto il Dott. Cotroneo Salvatore, il quale nel mettere a rischio la propria vita non si è sottratto al proprio dovere: salvare un’altra vita umana. È stato proprio lui, prima dell’arrivo dei soccorsi, a prestare le prime cure mediche. Ha fermato la sua auto e messo le quattro frecce per segnalare la grave situazione che poco prima si è presentata ai suoi occhi. Manovra contestualmente eseguita dal sovrintendente Donnarumma, in attesa giungessero sul posto i colleghi della Polizia Stradale, a provvedere alla luce della sua esperienza, a rallentare il traffico ed evitando così ulteriori problemi alle persone rimaste coinvolte nell’incidente.
Il giovane centauro in sella al proprio scooter, per cause ancora in corso d’accertamento come detto, è andato a impattare contro il mezzo rimasto in avaria. L’impatto è stato tale da far sbalzare di sella il malcapitato, con il rischio anche che un’altro mezzo potesse travolgerlo. L’arrivo del medico soccorritore, è stato provvidenziale, quanto miracoloso, così come quello dell’agente libero da servizio. In quella circostanza ha prevalso in entrambi il senso del dovere e nonostante le precarie condizioni di visibilità, visto l’ora, alquanto limitate.
Scesi dai rispettivi mezzi hanno subito provveduto a soccorrere il centauro. Il medico, indossati guanti in lattice, ha sganciato il laccio del casco ed effettuato una manovra tale da evitare un eventuale soffocamento al malcapitato, alle prese con brutte ferite. Nel frattempo sono sopraggiunti i soccorsi: i vigili del fuoco, due pattuglie della Stradale di Villa San Giovanni, diretta dal comandante Biagio Calderone, il 118 e squadre ANAS.
Un gesto encomiabile da parte sia del coraggioso Dott. Cotroneo Salvatore che dell’altrettanto eroico sovrintendente, all’insegna di quello spirito di servizio che non viene mai meno e che rende ancora più vicine ai cittadini, sia le forze dell’ordine, ma anche una sanità che altri vorrebbero dipingere a tutti i costi come “malata”.

tratto da ReggioTV News Francesco Chindemi

One thought on “Centauro salvato dal Dott. Cotroneo S. e dal sovrintendente Donnarumma P. della Polstrada.

  1. vincenzo madonna il said:

    Generosi cittadini italiani, a loro vanno il mio plauso e la mia stima.
    Vincenzo Madonna